Le 7 regole di Covey per la crescita personale – 7. Affila la lama

Regola (abitudine) 7: Affila la lama.

Eccoci arrivati alla fine del nostro percorso con le regole che ci propone Stephen Covey in The 7 habits of highly effective people.

Siamo infatti arrivati alla regola n. 7 che completa e fa da potenziatore per tutte le altre. 

Il capitolo dedicato alla settima regola inizia con un aneddoto. Un uomo incontra un boscaiolo intento a tagliare degli alberi. Vista la fatica cui è sottoposto il boscaiolo, l’uomo gli propone un’idea: perché non affilare la lama della sega per tagliare meglio e ridurre così tempo e fatica? Alla proposta l’uomo risponde negativamente: ribatte infatti di non potersi fermare per affilare la lama, poiché ha “troppo da fare”.

Quante volte siamo caduti tutti nella trappola in cui è incastrato il boscaiolo e abbiamo continuato a fare le cose sempre allo stesso modo, magari aumentando semplicemente lo sforzo per cercare di essere più produttivi?

 

Affilare la lama, ci dice Covey, è un modo indispensabile per rinnovarci continuamente. E dovremmo tutti farlo in modo armonico e bilanciato. 

L’autore ci ricorda, infatti, che ci sono quattro aree sulle quali lavorare: fisica, spirituale, mentale, sociale/ emozionale.

Per ciascuna di esse Covey ci propone concretamente delle attività da svolgere. 

Vediamone alcune.

1 – Parte fisica

I consigli base che ci offre sono semplici, forse ovvi, eppure spesso non li seguiamo.

Si tratta di alimentarci in modo corretto, riposare a sufficienza e praticare  esercizio fisico regolare e adeguato alle nostre capacità. Non c’è dubbio che impegnarsi su questi fronti ci porterà importanti vantaggi in termini di salute.

2 – Parte spirituale

Su questo fronte l’autore ci propone di pregare (per chi crede) o di meditare; utile poi dedicare del tempo al linguaggio universale rappresentato dalla musica; infine stare a contatto con la natura,  consapevoli della capacità che essa ha di rigenerarci.

3 – Parte mentale

In questa area i consigli sono legati al formarsi continuamente (seguendo corsi o con studio autonomo), leggere molta letteratura di qualità e scrivere: scrivere pensieri, esperienze, rendendo così la nostra mente più lucida.

4 – Parte sociale / emozionale

Riguardo questa area Covey ci ricorda che ci possiamo allenare continuamente, poiché siamo continuamente in rapporto con gli altri e con le nostre emozioni. L’autore ci suggerisce in particolare di lavorare con intensità sulle regole 4, 5 e 6 e di concentrarci su qualcosa di semplice ma rivoluzionario: servire il prossimo.

Si tratta quindi di consigli semplici e praticabili, che concludono perfettamente un testo che ha appositamente un taglio semplice e pratico. Ciò che serve a tutti noi per portare nella concretezza della vita quotidiana le sue preziose indicazioni per la nostra crescita personale.

Concluderei la serie di articoli dedicata al testo di Covey con queste sue parole pregne di significato:

Your economic security does not lie in your job; it lies in your own power to produce – to think, to learn, to create, to adapt. – La tua sicurezza economica non sta nella tua professione; sta nella tua capacità di produrre – di pensare, imparare, creare e adattarti.

p. 304

E allora… buona affilatura! 😉

2 commenti su “Le 7 regole di Covey per la crescita personale – 7. Affila la lama

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *